Dovrei valutare l’opportunità di un recupero crediti abbastanza consistente privo di garanzie reali. l’importo del credito mi porterebbe a considerare l’aggressione del patrimonio immobiliare del debitore, ma come posso definire, a un costo che non sia eccessivo, se vi siano i presupposti economici per farlo?

Va detto che nell’ambito del recupero di un credito “sostanzioso” privo di garanzie reali, il ricorso alla valutazione del patrimonio immobiliare del debitore, da sottoporre successivamente ad esecuzione, resta ancora l’unica strada percorribile che possa essere tanto persuasiva, in termini di raggiungimento di un accordo stragiudiziale, quanto efficace in termini di soddisfazione dell’intero credito.
Gli strumenti di accertamento delle proprietà immobiliari ci permettono oggi di giungere in tempi molto rapidi alla “fotografia attuale” del compendio immobiliare che costituisce il patrimonio di un soggetto, tuttavia, ci restituiscono un dato che non ci permette di valutare l’effettivo valore del compendio immobiliare, anzi spesso mettono in evidenza l’esistenza di elementi (ad esempio i gravami ipotecari) che, ad una prima mera lettura, potrebbero indurci a desistere.
Sappiamo inoltre che per poter effettuare una valutazione “congrua” di un immobile lo stesso dovrebbe essere sottoposto a una perizia di stima, attività questa che, vuoi per le peculiarità insite nell’attività stessa, vuoi per il necessario ricorso a figure professionali specifiche, rappresenta spesso un costo che viene valutato come “poco conveniente”, soprattutto se parametrato temporalmente a una fase di valutazione preliminare.
Esistono, tuttavia, nel mercato delle soluzioni che, assumendo una sorta di profilo di sistema di supporto alle decisioni, ci permettono di soddisfare le esigenze di contenimento dei costi garantendo una tempestiva e puntuale valorizzazione degli asset immobiliari.
Fra i servizi offerti quello adatto a queste esigenze è rappresentato dalla PERIZIA DA REMOTO. Il servizio è pensato per fornire l’immediata valorizzazione economica di un bene immobile onde permettere una tempestiva valutazione del rapporto costo/beneficio rispetto ad un’azione da porre in essere, mettendo quindi a disposizione del fruitore un vero e proprio sistema di supporto alle decisioni da utilizzare nelle attività di valutazione preventiva dell’agire.

Guarda il video per approfondire l’argomento.